Latest Posts

Secondo round per il live tour del Deejay Time

Era partito lo scorso 1 giugno del 2015, da una data zero a Jesolo, il primo evento live che segnava la “Reunion” del Deejay Time.

Un successo clamoroso, forse inaspettato persino agli stessi protagonisti. Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso, quattro ragazzi che a un certo punto della loro vita si sono ritrovati (pur non essendosi mai persi di vista) e hanno compreso di aver segnato la storia della musica dance in Italia. Con i loro suoni, certo, proposti sotto forma di dance song e di performance live, per vent’anni al mixer di centinaia di locali in Italia e all’estero, ma soprattutto, con un programma radiofonico cult, il “Deejay Time” che ha cresciuto generazioni a pane e dance music.
I quattro cavalieri della dance prendono atto di avere ancora una missione da compiere e da portare avanti: diffondere il ricordo, l’emozione, la storia. A quel punto, la decisione viene da sé: si prosegue con le date live anche nel 2016 e quest’estate, lo spettacolo continua con nuovi show che coinvolgeranno tutta Italia, a partire da Milano, dove lo spettacolo è previsto per l’undici giugno. Seguiranno Collegno, Aprilia, Marostica, Verbania, Agrigento, Gallipoli, Jesolo e Civitanova Marche.

Cresce l’attesa per sapere la playlist che i quattro djs proporranno nel secondo round del tour, ma agli occhi attenti, non è sfuggita la tracklist del secondo volume della compilation dedicata all’evento, in uscita il 10 giugno. All’interno, troviamo molte loro produzioni, ma anche dischi che gli amanti degli anni novanta e duemila, non hanno di certo scordato. Si spazia da “Animalaction” (’93) di Paraje, a “Will Be One” (2002) dei Datura, da “Automatik Sex”(’94) di Einstein Dr. Dj, a “Living in your head” (2000) dei The Soundlovers, passando per “Elisir” (’98) di Gigi D’Agostino e “Cosmonautica” (’93) di Virtualmismo. Se il live show terrà fede alla compilation, c’è solo una cosa da dire: spegnere i telefoni e saltare!  (Katya Malagnini)

Latest Posts

Edicola

Edicola