Latest Posts

Salma Hayek: “E pensare che non volevo più recitare…”

Nella vita Salma Hayek ha trovato la felicità accanto ad un multimiliardario magnate del lusso, il francese François-Henri Pinault, capo della PPR, la holding che possiede vari marchi della moda come Gucci, Yves Saint Laurent e Bottega Veneta, dal quale ha avuto anche una bambina, la bella Valentina, di 5 anni.

Nella suo ultimo film, le Belve di Oliver Stone, recita la parte di una spietata boss di un cartello messicano di narcotrafficanti, armata di sega elettrica.

“Oliver Stone al suo meglio” dice la Hayek raccontando il film “capace di raccontare la violenza in modo sensuale. Non amo le storie eccessivamente brutali, ma il mondo purtroppo è fatto anche di questo” spiega “Non sono parti che mi offrono spesso”

“Pensi infatti che non volevo neanche più recitare” spiega “Avevo deciso di iniziare a considerare quello di attrice un hobby, non un lavoro: avrei recitato solo per gli amici, e solo se mi proponevano buoni film” dice “Avevo smesso di prendere sul serio la mia carriera. Diciamo pure che mi ero arresa. È stato François che mi ha convinto a cambiare idea”

D’altronde molte attrici Hollywoodiane hanno sempre dichiarato che al cinema e nelle sceneggiature latitano personaggi femminili interessanti. Lo aveva già detto Meryl Streep e ora lo conferma anche la Hayek “Ma poi è arrivato Oliver e mi ha offerto questa parte” spiega Salma

“sa che l’aveva scritta apposta per me? Quando abbiamo iniziato le prove, non faceva che chiedermi il mio punto di vista” racconta felice  “Mi faceva improvvisare, registrava quello che dicevo, e ha avuto il genio di riconoscere le battute migliori e inserirle nel copione”.

Attendiamo allora di vederla presto al cinema nel suo ruolo di boss del narcotraffico in Le Belve di Oliver Stone. Nel film anche Blake Lively.

Di Valentina Vanzini

 

Latest Posts

Edicola

Edicola