Latest Posts

Rocco Siffredi “Ho cercato di smettere con il porno, ma andavo con le prostitute”

Rocco Siffredi, il pornoattore italiano più famoso al mondo si racconta sulle pagine di Vanity Fair dove rivela di aver cercato di allontanarsi, per la sua famiglia, dal mondo del porno, senza però riuscirci “Avevo pensato di fermarmi perché i miei figli erano piccoli, non volevo che il mio lavoro fosse un problema per loro durante l’adolescenza.” ha detto Siffredi “Invece a 42 anni andavo a mignotte tutti i giorni, ero come un tossico, avevo bisogno di carne. Poi tornavo a casa, trovavo una famiglia bellissima, mi guardavo allo specchio e mi chiedevo: perché sono così merda?”

Il “tradimento” di Siffredi era poi stato scoperto dalla moglie Rosa “Voleva quasi divorziare. Io le ho confessato le mille donne che avevo pagato in quel periodo. Abbiamo iniziato a parlare e questo ci ha unito.” ha spiegato Rocco “Le ho raccontato che non mi riconoscevo più nel Rocco che di colpo era diventato il bravo ragazzo. Il mio peggior difetto è che mi dispiace deludere…”

“Lei mi ha proposto di parlarne con uno psicologo, ma non ho voluto.” ha spiegato “Noi abruzzesi pensiamo sempre di riuscire a cavarcela da soli. Alla fine sono arrivato a una conclusione: c’è qualcosa che non va in me, qualcosa di molto negativo, ma probabilmente non lo voglio vedere perché è poi quello che mi dà la possibilità di essere chi sono. Rosa mi ha capito, e mi ha incoraggiato a riprendere a girare film… Io sono rinato” ha raccontato il re del porno italiano “In Ungheria, dove vivo, c’è una mentalità molto più aperta. Quando ho iniziato a fare film, mia sorella e mio fratello hanno reagito molto male: chi non mi faceva toccare il figlio, chi non mi parlava più… Ora hanno capito. L’unica persona per cui avrei smesso era mia madre. Ma non me l’avrebbe mai chiesto”

Di Valentina Vanzini

Latest Posts

Edicola

Edicola