Latest Posts

L’ex marito: Whitney Houston era lesbica

Non c’è pace nemmeno per i morti. A ripescare presunte motivazioni sulla morte della stella della musica Whitney Houston, è Bobby Brown, il suo ex marito che le è stato accanto per ben quattordici anni. Sull’ingiustizia della morte così straziante di un’artista inarrivabile, si erano formulate molte ipotesi ma stavolta, la presunta verità arriva direttamente dalle mura di casa.

Sembra che a uccidere Whitney, sia stato per primo, il pregiudizio verso un suo presunto orientamento omosessuale. La star avrebbe avrebbe avuto una lunghissima relazione con la sua assistente Robyn Crawford, della quale lui era a conoscenza.

Bobby Brown si scaglia quindi con la sua famiglia e con la di lei madre Cissy in primis, sostenendo che se loro avessero accettato il legame omosessuale di Whitney, lei, oggi sarebbe molto probabilmente ancora viva. Come se non bastasse, Bobby Brown, che dal matrimonio con la Houston ha avuto la figlia Bobbi Kristina, morta il 22 agosto del 2015 dopo una lunga agonia, ha rincarato la dose, sostenendo che l’ex moglie avesse cominciato a drogarsi subito dopo il loro matrimonio. Sarà questa la verità sulla morte di Whitney? Di certo , c’è che Whitney ha sempre negato di essere lesbica e che questa uscita di Bobby, è in ogni caso una caduta di stile. (K.M.)

Latest Posts

Edicola

Edicola