Latest Posts

Leone d’oro a Guillermo Del Toro con ‘The shape of water’

Il fantasy romantico di Guillermo Del Toro è il Leone d’oro della settantaquattresima edizione della Mostra d’arte cinematografica di Venezia. Con la sua favola nera, ambientata nell’America di Kennedy che parla molto dell’oggi con la sua carica di razzismo, omofobia e odio del diverso The shape of Water si aggiudica il massimo premio per la sua storia di mostri, sacrificio, amicizia e speranza.  L’emozione del regista messicano, che sul tappeto rosso aveva regalato autografi, selfie e sorrisi con grande pazienza a tutti i suoi fan, era palpabile: “Ho 51 anni, peso 136 chili e ho fatto 10 film. Come narratore, a prescindere dall’età, con un film prendi sempre dei rischi cercando qualcosa di fare qualcosa di diverso. E’ la prima volta che un regista messicano ottiene questo premio e lo dedico a tutti i filmaker sudamericani che sognano di raccontare attraverso il fantasy”. Poi stringendo il leone, che ha subito ribattezzato “Sergio Leone” ha voluto consegnare al pubblico il suo credo: “Credo nella vita, nell’amore e nel cinema”.

 

Fonte

Latest Posts

Edicola

Edicola