Latest Posts

Fabrizio Corona: “Non sono più il fighetto di prima. Sono cambiato”

Fabrizio Corona da Cristina Parodi: "Non sono più il fighetto di prima. Sono cambiato"

Fabrizio Corona torna a far parlare di se rilasciando un’intervista esclusiva di fronte alle telecamere de “I Fratelli d’Italia“, la trasmissione condotta da Cristina Parodi, nella quale afferma di essere definitivamente cambiato.

Fabrizio Corona racconta tutta la sua vita, partendo dall’influenza che ha avuto suo padre Vittorio  fino ad arrivare a toccare argomenti riguardanti i suoi due fratelli.

Ovviamente non poteva mancare il riferimento alla sua relazione con Belen Rodriguez, sottolineando che la fine della storia con la bella sudamericana è stato da “spunto” proprio per creare un portale internet di gossip, che oggi è diventato testata giornalistica.

Parla anche di Lele Mora, e a tal proposito ha dichiarato:

Lele è in una fase della sua vita in cui dovrebbe capire cosa fare da grande. Ha pagato quello che doveva pagare, anche se è un discorso soggettivo, ma quell’epoca è finita. Tutti qui grandi agenti oggi non esistono più. Il lavoro dell’agente è finito, l’ultimo rimasto, Presta si è candidato a sindaco”.

Il mondo delle veline per lui ormai non tornerà più, oggi punta a fare qualcosa di diverso, ed adesso si sente davvero cambiato:

“Incarno il sogno del ragazzo di mentalità medio-bassa di avere soldi, belle fighe e macchine potenti. Oggi sto cercando di sviluppare un altro personaggio”.

Si è definito anche come un sorte di condannato ad essere infelice, in quanto è un uomo che da sempre, da solo, gestisce in solitudine la sua vita:

Ho una squadra che mi segue con adulazione da 20 anni, mi adora, ma i problemi li affronto sempre soltanto con me stesso. Ho tutto, ma sono infelice. Quando si riesce a trovare la propria dimensione, forse anche con meno si riesce a essere più felici”.

Corona afferma di avere sempre nuovi progetti, di non riuscire mai a stare fermo, anche se a livello economico potrebbe vivere di rendita anche senza lavorare, ma senza adrenalina e la mancanza di nuove sfide in cui cimentarsi, per uno come lui, non sarebbe vita, ma solo un tirare a campare.

 

Latest Posts

Edicola

Edicola