Latest Posts

Dal carcere Fabrizio Corona lancia CoronaChannel

Fabrizio-Corona-sito

Anche in cella Fabrizio Corona riesce a far parlare di sé. L’ex re dei paparazzi, che per sua stessa ammissione non sapeva manco tenere in mano un’automatica, ha deciso di reinventarsi da dietro le sbarre lanciando il nuovo sito CoronaChannel.it.

Nonostante la condanna a cinque anni per estorsione ai danni di David Trezeguet, Corona continua a far sentire la propria voce sul mondo dello spettacolo e del gossip che lo ha reso così celebre.

Di cosa si occuperà il portale? Dopo Social Channel, ormai totalmente nelle mani di Mirko Scarcella (ex braccio destro di Corona) e la diatriba con Giovanni Vernia per il suo sketch che vedeva protagonista l’ex re del gossip, il nuovo sito di news e pettegolezzo di unica proprietà dei fratelli Corona, Fabrizio e Federico, lascia grande spazio alle notizie dell’ex di Nina Moric e Belén Rodriguez. A cominciare dalla diffida di Fabrizio Corona nei confronti del giornalista di “Chi” Gabriele Parpiglia, accusato di aver violato un accordo sulla riservatezza sottoscritto prima di un colloquio in carcere, e di aver diffuso informazioni riservate e private sulla vita in carcere del fotografo e sul suo successivo trasferimento dal carcere di Busto Arsizio a quello di Opera.

Scorrendo il sito troviamo un’intervista allo scrittore e filosofo Franco Bolelli che recentemente ha scritto un libro a quattro mani con Lorenzo Jovanotti Cherubini. Come direbbe Antonio Di Pietro: “che c’azzecca?” Il filosofo avrebbe così commentato la vicenda giudiziaria: «Credo che la vicenda di Fabrizio meriti molta attenzione umana, culturale e se mi permettete la parola, tra molte virgolette, politica. La vicenda di Fabrizio sotto il profilo giudiziario e legale è ignobile e pur essendo giusto che alcune cose vengano perseguite per legge, è completamente inaccettabile che gente che ha ucciso, stuprato bambini e mandato in rovina migliaia di famiglie vada tranquillamente in giro a piede libero mentre Corona sta scontando 5 anni di carcere».

Pensiero ineccepibile, ma se Fabrizio Corona invece di scappare si fosse costituito probabilmente si sarebbe evitato molte grane in più. Ma poi, ad essere sinceri, di ‘sto Corona Channel avevamo proprio bisogno?! Ah, cosa non si fa pur di far parlare di sé…

Giulia DONDONI

Latest Posts

Edicola

Edicola