Latest Posts

Clio Zammatteo lascia gli States: che nostalgia per il nostro paese!

“Addio New York!”: un annuncio inaspettato quello di Clio Zammatteo che dodici anni fa aveva fatto i bagagli per andare a vivere negli States dove per tutto questo tempo ha vissuto una vita serena e felice. Ma adesso qualcosa è cambiato e ClioMakeUp, come si è fatta conoscere sul web, ha preso una decisione importante e definitiva: “Voglio far crescere le mie bambine in Italia. In questo momento per la nostra tranquillità stare in Italia è la cosa migliore”, ha detto. In realtà, come l’influencer e Youtuber ha confidato, l’idea di tornare nel Belpaese era nell’aria. Nei suoi piani aveva immaginato di tornare a vivere in Veneto, dove possiede una casa, nella primavera del 2021 ma lei e il marito hanno deciso di anticipare e di partire insieme alle figlie sin da ora. A darle l’input sembrerebbe essere stata l’emergenza sanitaria che ha colpito il mondo intero: Clio, infatti, aveva raccontato ai suoi follower delle difficoltà avute per rivedere i propri familiari e dell’impossibilità di far sbarcare la madre negli Stati Uniti per starle vicino. Galeotto fu dunque il coronavirus che ha reso la vita a New York piuttosto turbolenta, tanto che la Zammatteo e il marito hanno deciso di trascorrere il lockdown in Virginia, da alcuni amici: “A New York si comportavano come se gli italiani fossero pazzi, poi è successa la stessa cosa in Virginia. Quando abbiamo capito che il popolo americano non è per niente uguale al popolo italiano, abbiamo iniziato ad aver paura della reazione della gente più che del virus. Di quello che poteva succedere attorno a noi. Non ci siamo sentiti sicuri con una bambina piccola e una in arrivo”. Il grande ritorno, però,  legato anche alla vita professionale di Clio visto che il suo lavoro si concentra prevalentemente in Italia. “L’anno scorso mi sono resa conto di aver viaggiato molto per lavoro: il mio lavoro è in Italia, siamo cresciuti molto e ora c’è bisogno della mia presenza sul posto. I viaggi di questo anno sono stati devastanti, viaggiare con una bambina piccola è dura, figuriamoci con due”, ha detto. E allora via al trasferimento: “Magari torneremo, ma in questo momento per la nostra tranquillità la cosa migliore è tornare in Italia”.

Latest Posts

Edicola

Edicola