Latest Posts

Attenzione a ridere troppo forte: si rischia la prigione

ridere

Si dice che ridere fa bene e che permette di affrontare la giornata con maggiore leggerezza, per un 42enne americano purtroppo non è così, visto che una risata l’ha portato in prigione. Stiamo parlando di Robert Schiavelli di Rockville Centre, arrestato nello stato di New York per una denuncia da parte di un vicino.

L’accusa? Rideva troppo rumorosamente all’interno di casa sua, pensate che la risata era così fragorosa che si poteva sentire dall’altra parte della strada. La polizia ha deciso di proporre due multe da 250 dollari o 15 giorni in prigione, sembra impossibile eppure si tratta di un fatto reale.

Ora se Schivelli non avesse i soldi per pagare la multa, sarà costretto ad andare in carcere per scontare la sua pena. In realtà dietro a questa faccenda, sembra esserci un fatto più serio, infatti l’uomo avrebbe dei problemi neurologici e il vicino di casa spesso lo deride per la sua malattia.

Per rispondere alle accuse Schivelli gli ride in faccia, ma secondo l’avvocato dell’uomo è assurdo andare in prigione per questo motivo, ridere non potrà mai essere considerato un crimine. Voi che cosa ne pensate di questo fatto strano made in Usa?

Latest Posts

Edicola

Edicola